Intrallazzi

Articolesse politiche e/o interviste arlecchine

Questionario arlecchino: la parola a Michele Sinisi e Francesco Asselta

Michele Sinisi, attore e regista pugliese, ha di recente condotto al Sala Fontana di Milano un laboratorio in preparazione allo spettacolo Miseria&Nobiltá, al debutto nello stesso spazio...

Dialoghi sul FUS: la parola ad Alessio Pizzech

È passata qualche settimana dall'uscita della revisione dei regolamenti relativi al Fondo Unico per lo Spettacolo, con una radicale modificazione della geografia istituzionale del teatro italiano. Tra...

Dialoghi sul FUS: la parola a Donatella Diamanti (La Città del...

È passata qualche settimana dall’uscita della revisione dei regolamenti relativi al Fondo Unico per lo Spettacolo, con una radicale modificazione della geografia istituzionale del teatro italiano. Tra...

Questionario arlecchino: Marco Mannucci

Io, che sono Arlecchino, non m'arrovello più di tanto sulle questioni di genere, inteso come tipologia d'espressione: amo (et odio, a seconda dei casi)...

Dialoghi sul FUS: la parola a Gianfranco Pedullà (Compagnia Teatro Popolare...

È passata qualche settimana dall’uscita della revisione dei regolamenti relativi al Fondo Unico per lo Spettacolo, con una radicale modificazione della geografia istituzionale del teatro italiano. Tra...

Questionario arlecchino: Marco Paolini

Io, che sono Arlecchino, ho deciso, come sapete, di travestirmi da spettatore e calcare le platee: cambiato d'abito (ho messo qualcosa d'adatto per un...

Questionario arlecchino: Francesco Niccolini

Io, che sono Arlecchino, chiacchiero con tutti, forse troppo, forse troppo poco, non sta a me dirlo. L'importante è che, in qualche modo e misura,...

Dialoghi sul FUS: la parola a Roberto Castello

È passata qualche settimana dall'uscita della revisione dei regolamenti relativi al Fondo Unico per lo Spettacolo, con una radicale modificazione della geografia istituzionale del teatro italiano. Tra...

Questionario arlecchino: Elisabetta Salvatori

Io, che sono Arlecchino, bighellono tra platee, tribune e palchetti. Sbircio, vedo, sguardazzo e, quando posso, m'infilo pure a cena, dopo spettacolo. Non di rado,...

Proseguendo nella navigazione del sito o scroll della pagina, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, oppure cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi