Free Porn manotobet takbet betcart betboro megapari mahbet betforward 1xbet Cialis Cialis Fiyat
    ARCHIVIO SPETTACOLI

    Circolo popolare artico – Episodio due: la bufera, Gli Omini (2019)

    Titolo: Circolo popolare artico, episodio due: la bufera - tre episodi di vertigine polare

    uno spettacolo de Gli Omini
    liberamente ispirato ai racconti di Jørn Riel
    editi da Iperborea

    ideato da Francesco Rotelli, Giulia Zacchini, Luca Zacchini
    scritto da Giulia Zacchini
    scenografie e maschere Eleonora Spezi
    luci Alessandro Ricci

    con Luca Zacchini e i Tony Clifton Circus: Nicola Danesi De Luca, Iacopo Fulgi

    Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale / Gli Omini

    In questepoca che vede sciogliersi insieme al senso etico anche la terra dei ghiacci, Gli Omini si spingono ai margini del mondo e si addentrano nell’Artico. Più precisamente nel Nord Est della Groenlandia, tra i cacciatori anarchici dei racconti di Jørn Riel, antropologo, viaggiatore e narratore danese.

    Nei suoi anni passati in Groenlandia tra i cacciatori solitari e gli iceberg, Riel scrive, per sopravvivere alla lunga notte, una serie di skrøner, storielle, aneddoti, cronache buffe, racconti di minuta leggendarietà quotidiana, verità che sembrano menzogne e menzogne che diventano verità.

    Compone così, per tenersi compagnia, una saga popolata da 15 uomini e 92 cani. 15 cacciatori antieroici, filosofi e buffoni, animali selvatici gonfi dalcool e maleodoranti. 15 uomini che formano una nuova società in cui è bandito ogni tipo di moralismo, sottomessa solo alla potenza della natura, guidata da tacite ma chiarissime leggi.

    Circolo Popolare Artico è il manifesto sregolato di un uomo che fatica a stare al passo con il mondo e non trova altra via che costruirne un altro, artico. Regolato da un decalogo di ventisette regole, aperto solo di notte, pronto ad accogliere nuovi iscritti, fondato per gestire le vertigini ed esaltare la solitudine, popolato da trichechi profetici, affezionati compagni di baracca, orsi con problemi di letargo, bufere, acquavite, donne immaginarie, visitatori bizzarri e addestramenti paradossali.

    Gli Omini sono compagnia in residenza artistica presso l’Associazione Teatrale Pistoiese

    SGUARDAZZI/RECENSIONI