Free Porn





manotobet

takbet
betcart




betboro

megapari
mahbet
betforward


1xbet
teen sex
porn
djav
best porn 2025
porn 2026
brunette banged
Ankara Escort
1xbet
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com

1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com

1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
1xbet-1xir.com
betforward
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co

betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co

betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
betforward.com.co
deneme bonusu veren bahis siteleri
deneme bonusu
casino slot siteleri/a>
Deneme bonusu veren siteler
Deneme bonusu veren siteler
Deneme bonusu veren siteler
Deneme bonusu veren siteler
Cialis
Cialis Fiyat
deneme bonusu
padişahbet
padişahbet
padişahbet
deneme bonusu 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet وان ایکس بت 1xbet 1xbet untertitelporno porno
    ARCHIVIO SPETTACOLI

    L’ospite, De Summa-Masella (2018)

    Titolo: L'ospite (una questione privata)

    di Oscar De Summa
    con Ciro Masella e Aleksandros Memetaj
    regia Ciro Masella
    produzione Pupi e Fresedde-Centro Nazionale di Produzione Teatrale-Firenze/Uthopia

    “(…) e se la nostra rabbia non si placa? Se non si vuole placare perché sotto di essa vive addormentata la paura, quella paura che ti porti dentro da sempre ma che non vuoi ascoltare, perché se questa paura si sveglia…
    È questo uno spettacolo che indaga il potere e la giustizia, il momento in cui nasce quell’assunzione di responsabilità, quel diritto-dovere che uno assume su di sé nel ritenere di essere all’altezza di giudicare ciò che è bene e ciò che è male, un desiderio di giustizia che nasce dall’impotenza.
    È questo uno spettacolo che non da risposte ma che pone delle domande, semplici, che scaturiscono dall’inevitabile disagio della civiltà.”   
    Oscar De Summa

    Qual è il limite fra il difendersi da un torto, magari un furto, e il trasformarsi in giustizieri della notte, armi in pugno, per torturare chi ci ha offeso, per arrivare persino, forse, ad uccidere… 

    Cos’è questa bestia che ci portiamo dentro e che al minimo intoppo (una lite per un parcheggio, un semaforo, una bolletta, il condominio, la spazzatura…) prende il sopravvento e ci trasforma in belve assetate di sangue?

    SGUARDAZZI/RECENSIONI