Free Porn manotobet takbet betcart betboro megapari mahbet betforward 1xbet Cialis Cialis Fiyat
    ARCHIVIO SPETTACOLI

    The Game, F. Tesei (2018)

    Titolo: The game

    Ideato da Francesco Tesei

    e da Deniel Monti

    Musiche Originali Marco Sabiu

    Regia di Francesco Tesei

    Incantesimi della mente per controllare l’imponderabile

    Dopo il grande successo di MIND Juggler che in questi a teatro ha stupito più di 100.000 spettatori, Marangoni Spettacolo presenta The Game: il nuovo spettacolo del Mentalista Francesco Tesei.

    In una puntata del suo programma televisivo (Il Mentalista, in onda su Sky) , durante la sfida con un campione di scacchi, Francesco Tesi commenta :” Io sono un mentalista: non ragiono in termini di vittoria o di sconfitta. Quello che a me interessa è … il controllo”.

    E’ proprio il controllo dei pensieri, delle scelte e delle loro conseguenze sugli eventi, ad essere il focus di The Game, alla ricerca degli “incantesimi della mente” che permettono di far accadere le cose.

    Uno spettacolo di mentalismo è diverso da qualsiasi altro spettacolo di teatro: il mentalista, infatti, non si limita a recitare un testo , ma interagisce con il pubblico in una serie di “giochi” , o “esperimenti”, il cui esito è appeso a un filo molto sottile.

    Se torno a casa bagnato fradicio è perché si è messo a piovere o perché non avevo portato un ombrello?

    In fondo il vero problema non era che piovesse ma che io mi sia bagnato, no? Penso che una delle più grandi illusioni che la mente opera sia quella di confondere ciò che è indipendente da noi, non ciò di cui abbiamo responsabilità personale. L’ esempio della pioggia è banale, ma questo principio vale anche per questioni più complesse, fino a quelle imponderabili per definizione come ad esempio la Fortuna. Con The Game vorrei scoprire quale possa essere effettivamente il nostro margine di controllo su di essa. L’obiettivo non è quello di capire come agisca la fortuna, ma come agiamo noi in quanto esseri umani. E’ questo il gioco che mi affascina davvero…”

    ( Francesco Tesei)

    SGUARDAZZI/RECENSIONI