asd

La città intera si fa scena con Teatri in Piazza a Pisa

-

Riceviamo e segnaliamo con grande piacere:

T.I.P. Teatri In Piazza 1° edizione, 6 giugno 2015
Un viaggio da Logge dei Banchi  fino alla Stazione: partenza ore 18 Logge dei Banchi (durata 1h circa)

A cura delle compagnie I Sacchi di Sabbia, Marco Azzurrini, Teatro del Tè, Pesopiuma, Teatri della Resistenza, La Ribalta Teatro

TIP-front

T.I.P. (acronimo di Teatri in Piazza) è un progetto che vede per la prima volta riunite le Compagnie teatrali pisane che operano in campo professionale: da I Sacchi di Sabbia a Marco Azzurrini, dal Teatro del Tè con Elena Farulli e Giorgio Monteleone ai Pesopiuma, passando per i Teatri della Resistenza e La Ribalta Teatro, le diverse anime del nostro teatro si incontrano nella costruzione di un percorso per la città (nella foto: alcuni protagonisti dell’iniziativa durante la presentazione alla stampa).

L’obiettivo è utilizzare il teatro come strumento di valorizzazione e animazione di aree decentrate del contesto urbano, ma anche come espediente per visitare ed abitare insieme la città, attraversandola in modo diverso e performativo.
In questa prima edizione T.I.P. si concentra sulla parte di Mezzogiorno della Città, proponendo un percorso – che il pubblico seguirà insieme con gli attori delle compagnie – da Logge dei Banchi (partenza ore 18), fino al Piazzale della Stazione, per approdare infine davanti al mitico murales di Keith Haring.

A che tipo di evento assisteranno gli spettatori? Che tipo di viaggio saranno chiamati a fare? A partire dall’esperienza che I Sacchi di Sabbia, compagnia coordinatrice dell’evento, realizzarono alla fine degli anni ’90, con le avventure brancaleoniche del Teatrino di San Ranieri, l’itinerario proposto per questa prima edizione si ispira ad un immaginario medievaleggiante, seppur rivisitato in chiave decisamente ironica e contemporanea. Si vedranno dunque esorcismi e mariolerie boccaccesche, inni e lodi al Santo Patrono, improbabili Don Chisciotte e Sancho Panza, un Bonifacio VIII in vernacolo pisano (benedetto e apprezzato dallo stesso Dario Fo), cantate medievali e guitteschi stornellatori pronti ad inventarsi la rima al momento giusto. Tutto questo articolato in brevi soste, intervallate da una gustosa parata musicale, fino alla zona della stazione.

“È un modo” – dicono le compagnie – “per ri-visitare la Città, guardarla con occhi nuovi, e trovare ovunque un po’ di bellezza. Tornare ad abitare in modo festoso luoghi come la stazione può contribuire a riavvicinarli ai cittadini. Il teatro può farlo. Ci auguriamo che T.I.P. diventi un progetto annuale, itinerante per abitare con il teatro i quartieri della Città.”

Informazioni:
info@sacchidisabbia.com
Pagina facebook dell’evento

Teatri in piazza programma

Ultimi sguardazzi

- Réclame -spot_imgspot_img

Ultime cose