Argomenti

adattamento
a

Platonov fa la primina ma viene rimandato a settembre

Platonov è il titolo postumo attribuito al dramma che Cechov aveva composto in giovane età senza poi portarlo a compimento. Nella riscrittura di Marco...

Non si può fare a meno del diavolo

Dicembre, mese di premi e vacanze per il teatro italiano, entrambe cose che continuano a convincerci poco. Arriviamo in un Toniolo addobbato a festa...

Ci vediamo (a) Kobane

Talvolta, si va a ritroso: così ci è capitato con il fumetto a teatro, gagliarda operazione lanciata da Lucca Comics & Games e presa...

Cinzia, quando il teatro supera la fantasia (ossia il fumetto)

I fumetti a teatro, più che il teatro a fumetti. Idea, in sé, non originale, anzi: entrando nella platea gremita da spettatori sui generis come...

Non è un teatro per vecchi

Che bellezza, il teatro al mattino. Non le scolaresche deportate in massa, date in pasto a Pirandelli (o Goldoni, o Shakespeare) sotto dita di polvere:...

Ragazzi di morte

È un’immersione, fisica e poetica, il viaggio che la compagnia svizzera Opera retablO ricava da uno dei più lancinanti capolavori della letteratura europea degli ultimi...

La classe operaia, dallo schermo alla scena: processo (alle intenzioni)

C’è tanto, forse pure troppo, nell’ultimo spettacolo di Claudio Longhi. Come in una matrioska, più livelli narrativi s'incastonano, lasciando lo spettatore sazio di una visione...

Faust e il doppio sacrilegio

Damiano Michieletto, classe 1975, è colui che meglio incarna la tendenza del teatro d’opera che, dalla metà degli anni Novanta, chiede al regista un...

Massini e Muscato al cospetto di Eco: Il nome della rosa a teatro

Confrontarsi con uno dei classici della letteratura italiana ci pare una sfida ardua per chiunque, ancora di più quando al già complesso paragone si...

Sguardi sul “Mauser” di Dario Marconcini

Vi sono spettacoli che, aderendo a un circuito consolidato, commerciale o d'altra natura, necessitano di notazioni critiche a vagliarne, discuterne, analizzarne le opzioni messe in...

Scatti da “C’era una svolta”

Di C'era una svolta, in chiave di sguardazzo, vi ha parlato qualche giorno addietro l'arlecchina Francesca Cecconi, per cui, almeno per il momento, non sentiamo l'esigenza di...

Scatti da “Le donne di Chernobyl”

Aprile 1986. Una vita fa. Eppure, in questo senso, c'è da dire che il Novecento è stato davvero secolo breve, perché, per chi era...

Il BGC e Valentina vs. Tutti gli altri

Ed ecco che oggi siamo pronti a rivivere la nostra infanzia: quando da bambini i nostri sguardi erano accesi, brillanti, le risate spontanee e...

Nuova vita a Veronika Voss

Veronika Voss, la protagonista dell'omonimo film di R. W. Fassbinder, torna in vita in Ti regalo la mia morte, Veronika del regista Antonio Latella,...

E alla fine arriva Čechov, forse!

Ti regalo la mia morte, Veronika di Antonio Latella, tratto dalla pellicola del 1982 Die Sehnsucht der Veronika Voss di Rainer Werner Fassbinder, pone...

Battlefield e il ritorno alle origini di Peter Brook

Dopo trent'anni Peter Brook riporta il "suo" Mahābhārata, il più noto poema epico indiano, in una nuova versione adatta alla scena contemporanea dal titolo Battlefield...

Bambini, non correte con le spade in mano

Viene da pensare, dopo aver visto I duellanti, che probabilmente sarebbe molto più interessante parlare d’altro. Ma, considerato che sarebbe poco garbato liquidare la faccenda come...

In un mondo di carta anche la morte è un gioco

Nel teatro San Girolamo, in occasione del Lucca Teatro Festival, assistiamo a I Quattro Moschettieri in America, dei Sacchi di Sabbia, compagnia di cui...

Le scimmie di Latella non hanno il pollice opponibile

Come la Norma Desmond di Viale del tramonto, Veronika Voss, ex diva del cinema di propaganda tedesco, non ha superato il trauma del ritiro...

Il teatro dell’allucinazione di Antonio Latella

Trascorso un decennio da Le lacrime amare di Petra Von Kant, Antonio Latella ritorna a evocare la figura di un altro grande personaggio femminile...